IMPOSTA DI SOGGIORNO

imposta di soggiorno

Con deliberazione di Consiglio n.15 del 28/06/2012, questa Amministrazione Comunale ha stabilito di applicare l'imposta di soggiorno, approvandone il regolamento di attuazione e gli importi. Il gettito dell'imposta è destinato a finanziare, nell'ambito delle funzioni e dei compiti spettanti ai Comuni, interventi in materia di turismo.

 

Soggetto passivo dell'imposta di soggiorno è colui che alloggia nelle seguenti strutture ricettive situate sul territorio comunale :

  • aziende alberghiere;
  • case per ferie;
  • ostelli per la gioventù;
  • rifugi alpini e bivacchi fissi;
  • posti tappa escursionistici;
  • esercizi di affittacamere;
  • strutture ricettive a conduzione familiare (B&B);
  • case e appartamenti per avcanze;
  • campeggi;
  • villaggi turistici;
  • aree attrezzate riservate allas osta delle autocaravan;
  • attendamenti occasionali e campeggi mobili in tenda;
  • attività agrituristiche

 

Misura dell'imposta:

  • L'imposta di soggiorno è determinata secondo criteri di gradualità in proporzione al prezzo, come indicato nell'art. 5 del Regolamento Comunale.

 

Esenzioni:

  • gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi, organizzati dalle agenzie di viaggi e turismo, di almeno 25 partecipanti, qualora benificino di tariffe gratuite;
  • i ragazzi di età inferiore agli anni tredici;
  • gli iscritti all'anagrafe dei residenti nei Comuni della Valle d'Aosta;
  • coloro che  intervengono come volontari della protezione civile e della croce rossa oppure trovano ospitalità in occasione di eventi calamitosi;
  • coloro che alloggiano in attendamenti occasionali o in campeggi mobili in tenda;
  • coloro che alloggiano nei bivacchi fissi.
  • coloro che alloggiano per più di sette giorni consecutivi, dall'ottavo giorno di pernottamento in poi;
  • le persone disabili, la cui condizione di disabilità sia evidente o certificata ai sensi della vigente normativa italiana e di analoghe disposizioni dei paesi di provenienza.

 

Riduzione: 50% per i gruppi organizzati di almeno 25 partecipanti

Dichiarazioni e versamenti:

  • I gestori delle strutture ricettive presentano una dichiarazione (utilizzando il modello tipo messo a disposizione dal Comune e scaricabile nella sezione "Modulistica"), contenente il numero delle presenze rilevate ai fini ISTAT, con distinta indicazione di quello degli aventi diritto alle esenzioni e l'imposta totale incassata ed effettuano il versamento dell'imposta dovuta con bonifico sul conto corrente bancario o con versamento diretto presso la tesoreria del Comune;
  • i soggiorni relativi ai mesi di novembre, dicembre, gennaio, febbraio, marzo e aprile devono essere oggetto di dichiarazione e versamento entro il 15 maggio;
  • i soggiorni relativi ai mesi di maggio, giugno, luglio, agosto, settembre e ottobre devono essere oggetto di dichiarazione e versamento entro il 15 novembre;

 

Ulteriori informazioni in merito sono reperibili nell'allegato "REGOLAMENTO".

 

 

 

Allegati

Modulistica