TARI

TARI

 

La TARI è un'evoluzione della Tares applicata nel 2013 e non presenta grandi cambiamenti. Non è più prevista la maggiorazione di euro 0,30 a metro quadrato relativa ai servizi.

 

Il tributo è destinato alla copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento e dei costi relativi ai servizi comunali indivisibili. Le tariffe sono determinate in modo da garantire la copertura integrale dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati, e in particolare i costi relativi agli investimenti per le opere e i costi d'esercizio del servizio.

 

Il Tributo è dovuto per il possesso, l'occupazione o la detenzione di locali ed aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati. L'obbligazione decorre dal giorno in cui ha avuto inizio l'occupazione o la detenzione dei locali e delle aree soggette al tributo e sussiste sino al giorno di cessazione dell'utenza, purché opportunamente e tempestivamente dichiarata.

 

L'applicazione della Tari prevede:

  • 1) una quota fissa: sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche è determinata in relazione alla superficie dei locali;
  • 2) una quota variabile:
  • a) per le utenze domestiche è determinata in relazione al numero degli occupanti;
  • i) per i residenti del Comune di Aymavilles, il numero degli occupanti l'alloggio è desunto d'ufficio sulla base dei dati forniti dall'anagrafe comunale;
  • ii) per i non residenti, ove il numero degli occupanti non risulti dalla denuncia in possesso dal Comune, la quantificazione avviene mediante autodichiarazione. In assenza di tale dichiarazione, il Comune attribuisce, in via presuntiva, un numero di occupanti in base alla superficie dell'immobile
  • b) per le utenze non domestiche è determinata in relazione alla superficie dei locali e delle aree scoperte

 

Riduzioni. Per la sola parte variabile sono previste le seguenti riduzioni:

  • Riduzione per minore produzione e smaltimento in proprio di rifiuti, per le sole utenze non domestiche: la tariffa è ridotta in base alla quantità di rifiuti speciali assimilabili agli urbani non conferiti al servizio pubblico.
  • Riduzione per le utenze domestiche:
  • a) riduzione del 10% per compostaggio domestico
  • b) riduzione del 30% per le abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo
  • c) riduzione di 2/3 per una sola unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato, iscritti all'AIRE e già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso.

 

Termini del pagamento. I contribuenti riceveranno avvisi di pagamento da parte dell'Ente indicativamente nei seguenti termini:

  • 30 settembre = acconto
  • 31 marzo = saldo

Allegati

Modulistica