TASI

TASI

 

Nuovo tributo istituito a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili prestati dal Comune.

 

Presupposto dell'imposta è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati, compresa l'abitazione principale, mentre sono escluse le aree fabbricabili

DAL 2016 SONO ESCLUSE LE ABITAZIONI PRINCIPALI E RELATIVE PERTINENZE, come definite ai sensi dell'IMU.

Fabbricati strumentali all'attività agricola. La TASI non si applica per questa tipologia, a fronte della loro esenzione anche dall'IMU.

 

Base imponibile. E' quella prevista per l'applicazione dell'IMU, da individuarsi nella rendita degli immobili iscritti a Catasto.

 

Aliquota. 1 per mille per tutte le tipologie. Aree fabbricabili esenti

Immobile occupato da soggetto diverso dal proprietario (es. immobile concesso in locazione o comodato, ecc). Proprietario e occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria in base alla seguente ripartizione:

  • 30% a carico dell'occupante
  • 70% a carico del proprietario

 

Decorrenza. La Tasi è dovuta per anni solari proporzionalmente alla quota e ai mesi dell'anno nei quali si è protratto il possesso. L'obbligazione decorre dal giorno in cui ha avuto inizio l'occupazione dei locali e sussiste sino al giorno di cessazione dell'occupazione. Il mese durante il quale il possesso si è protratto per almento 15 giorni è computato per intero.

 

Riduzioni.

  • viene riconosciuta la stessa riduzione prevista ai fini TARI per mancato svolgimento del servizio  o per i fabbricati esterni alla perimetrazione del servizio di igiene urbana;
  • viene riconosciuta la stessa riduzione prevista ai fini IMU per i fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, limitatamente al periodo dell'anno durante il quale sussistono dette condizioni.

 

Dichiarazione. I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili abbia avuto inizio ovvero a quello in cui siano intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta. La dichiarazione non è dovuta in caso di variazione e/o cessazioni relative ad un'unità immobiliari che siano regolarmente e correttamente iscritte presso l'Ufficio del territorio.

 

Termini del pagamento. I versamenti (in autoliquidazione) devono essere effettuati tramite modello F24 nel rispetto delle seguenti scadenze:

  • per il possessore dell'immobile  = scadenze IMU
  • per l'occupante dell'immobile = scadenze TARI     

Compilazione F24. Deve essere compilata la "Sezione Imu e altri tributi locali":

  • codice comune: A108
  • barrare: Acc. o Saldo
  • numero immobili: inserire il numero degli immobili per cui si versa l'mporsta
  • codice tributo: abitazione principale e relative pertinenze (3958); altri fabbricati (3961)         

Allegati

Modulistica