Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

I produttori di vino e le cantine a Aymavilles

Aziende agricole e cantine dove è possibile degustare il vino prodotto ad Aymavilles.

La Cave Cooperative des Onze Communes

Caves des Onze Communes

Sono undici comuni che hanno fatto dell'agricoltura la loro storia per millenni, e fino a pochi decenni fa quest'attività ha costituito una fonte di reddito sostanziale.

Una connotazione climatica particolarmente favorevole ha consentito alla viticoltura una posizione di rilievo, proponendo da sempre un eccellente vino. Consapevoli di questa peculiarità, gli attuali produttori hanno unito gli sforzi e le energie per soddisfare al meglio le esigenze di un mercato che ha varcato l'uscio di casa. Qui nasce la Cave des Onze Communes.

Si pensa che la comparsa della vite sia legata ai primi insediamenti Romani e la sua repentina scomparsa sia dovuta ad alterni periodi di carestia e invasioni. L'influenza dei Borgogna, dei Franchi e dei Savoia ebbe un seguito anche nella produzione vinicola e nella selezione di vitigni che si ritrovano ancora oggi. Il Pinot Gris, il Neretto altrimenti chiamati Malvoisie, Neyret si sommarono ben presto ai più radicati Petit Rouge, Vien de Nus, Cornalin, Fumin, Gros Rouge, Mayolet.

Questa parte della Regione Valle d'Aosta vanta un nome storico e riconosciuto universalmente nel mondo enologico: il Torrette. Intorno a questo nome e a questo vino si legano la volontà politica di salvaguardare la viticoltura, che sta attraversando un momento difficile, si propongono forme di commercializzazione efficaci e in linea con un mercato globale che sta muovendo i primi passi, si sfrutta l'imprenditorialità agricola di pochi, per coinvolgere un più grande numero di viticoltori in procinto di abbandonare. Come spesso accade quando le intuizioni sono felici e c'è volontà di crescere, si cresce. Da 80 soci iniziali a 220 attuali con una superficie coltivata pari a 51 ha.

L'uva raccolta, privata del raspo e pigiata, viene veicolata in grossi contenitori cilindrici in acciaio, chiamati vinificatori, e da qui esce il vino dopo essere stato controllato, mescolato, decantato, tutto con l'ausilio di macchine pilotate automaticamente. Ulteriori processi, sempre con l'ausilio di macchine automatiche, consentono al vino di giungere alla fase di imbottigliamento, allo stoccaggio e alla spedizione.

Il risultato finale sono 17 tipi di vini: 7 rossi, 1 rosato, 4 bianchi, 1 biologico, 1 tardivo, tutti DOC e 3 da tavola. Una piccola distilleria conclude la filiera e propone all'intenditore cinque qualità di grappa monovitigno, 4500 litri per un totale di 8000 bottiglie di varie misure. Tutto funziona grazie alla preziosissima attenzione di due cantinieri, un enologo, una segretaria e alla supervisione di un responsabile.

Per informazioni e contatti:

Fraz. Urbains, 14
11010 Aymavilles
Tel: + 39 0165 902912
Fax: + 39 0165 923833
Email: info@caveonzecommunes.it

L'azienda agricola Les Crêtes

Forse conviene partire dalle figlie, Elena ed Eleonora classe 1977 e 1980, che, oltre ad essere raggianti come la madre Imelda, avevano il compito in Azienda di procurare coccinelle: sì, coccinelle! Venivano cercate e prelevate nei prati di montagna, nei dintorni di Ozein a mezz’ora da Aymavilles, inserite nei piccoli astucci di cartone e trasportate con cura in giornata per essere liberate in vigna ove avrebbero compiuto la loro opera divorando gli acari nocivi: alle bambine, divertite da molto più che un gioco, non restava che fermarsi a guardare. No, non è una fiaba, è stata una semplice scelta fatta dalla famiglia Charrère, che ha sempre, in tutta la sua storia, badato alle cose concrete. Fu il trisnonno Bernardin Charrère, proveniente dall’attuale Alta Savoia ad immigrare in Aymavilles intorno al 1750. Lì Costruì l’immobile ancor oggi esistente con cantine e frantoio per le noci. Il bisnonno Etienne continuò l’attività inserendo anche la produzione di sidro secondo necessità della moda e dell’economia del tempo mediante l’aggiunta di un’ulteriore macina. Il nonno Louis costruì poi un mulino per macinare frumento, segale ed orzo perché ancora una volta così voleva il mercato e chi è lungimirante sa riconoscere i segni del tempo adeguandosi. Antoine, padre di Costantino, che gli successe, continuò l’attività fino al 1955 quando cominciarono ad arrivare da fuori valle oli d’oliva e macinati. Fu nuovamente necessario riconvertirsi e la linea scelta questa volta fu quella dei vini pregiati. Ancora una volta si pose l’attenzione al pubblico e per meglio distinguersi si cominciò un’opera di personalizzazione a livello colturale (crus vinificati separatamente), commerciale (indicazione locazioni geografiche di ciascun vigneto), e storico (fedeltà ai vitigni autoctoni che avrebbero fatto grande la Valle d’Aosta come il petit rouge, il fumin, il prié rouge, il tinturier). Costantino, atletico professore di ginnastica, come la moglie peraltro, e maestro di sci, ha continuato l’opera del papà Antoine e della mamma Ida, dedicandosi con passione alla viticoltura. Dapprima selezionando vitigni che altrimenti si sarebbero persi nelle montagne valdostane: la Premetta (Prié Rouge), rarissimo vitigno in via di estinzione, le cui uve sono ora vinificate in purezza secondo un protocollo innovativo in spumante metodo classico e il Fumin, altro ceppo "autoctono", salvato dall’estinzione e vinificato con risultati eclatanti, tanto da meritarsi già nel 1999 l’attenzione della critica Nazionale con “Il sole di Luigi Veronelli". In Seguito, lasciato l’insegnamento, Costantino è spinto dal desiderio di dedicarsi completamente alla sua passione per il vino e realizzando quella che è ora Les Crêtes, sempre in Aymavilles, impiantando nuovi vigneti anche in altri comuni della Valle d’Aosta. Oggi, l’azienda, di proprietà della Famiglia Charrère, gestisce 25 ettari di vigneto distribuiti in sei comuni valdostani. Con la sua produzione annua di 230.000 bottiglie è la più grande azienda privata operativa sul territorio regionale

Per informazioni e contatti:

Loc Villetos, 50
11010 Aymavilles
Tel: +39 0165 90 22 74
Fax: +39 0165 90 27 58
Cell: +39 335 80 95 650
Email: lescretes@vievini.it

L'azienda agricola Atoueyo

La viticoltrice SARAILLON Fernanda, nel fondare l'omonima azienda agricola nell'anno 2000, ha voluto proseguire l'opera iniziata generazioni prima dalle famiglie SARAILLON e JERUSEL. Passione e tenacia sono le qualità necessarie per proporre un prodotto di qualità sono sempre dedicate con tenacità, dedizione e passione, doti tramandate negli anni da padre in figlio, alla coltivazione della vite ed alla produzione di vini di qualità.

L'azienda situata ad Aymavilles (AO), comune del centro valle ad alta vocazione vitivinicola, utlizza come proprio simbolo L'ATOUEYO, termine dialettale con il quale si indicano i piccoli oratori disseminati lungo i sentieri che si inerpicano nelle vallate.

Gli appezzamenti aziendali destinati a vigneto, variano dai 1.000 ai 3.000 mq cadauno, per una estensione totale di superficie pari a 2,0 ha, sono situati tutti nel territorio del Comune di Aymavilles, posizionati ad una altitudine variabile tra i 600 - 650 m.s.l.m., con orientamento dei filari Est - Ovest.

Il sistema di allevamento delle viti è a guyot semplice, la produzione non supera i 700-900 gr. a ceppo. L'alta densità di impianto variabile tra 8000/10000 ceppi/ha e le basse produzioni per ceppo garantiscono l'ottenimento di una produzione di alta qualità.

Per informazioni e contatti:

Loc Urbains, 9
11010 Aymavilles
Cell: +39 335 5631448 - 349 2329535
Email: atoueyo@vievini.it

L'azienda agricola Gerbelle Didier

Azienda agricola Gerbelle Didier

L' azienda agricola Gerbelle Didier nasce nel 2006. Nonostante l'azienda sia di recente costituzione, questa è la quarta generazione che si occupa di vini e di viticoltura.

Inizialmente l'attività agricola era basata sull'autoconsumo e quindi non vi era un interesse specifico per un determinato settore. Col passare del tempo il campo viticolo suscitò sempre maggior interesse e nel 1957, anno significativo, venne comprato circa un ettaro di terreno che si aggiunse al precedente patrimonio. Nei primi anni novanta venne acquisita un'altra consistente superficie portando così agli attuali due ettari di coltivazione.

Didier, attuale titolare, forte di una antica passione dedica molto del suo tempo e dei suoi studi al settore e consegue il diploma di enotecnico presso la scuola enologica di Alba nel 2006. Nello stesso anno si contano le prime bottiglie prodotte. L'azienda ora lavora circa 4 ettari e produce  25000 bottiglie.

La valorizzazione dei vitigni autoctoni è sempre stato l'obiettivo principale dell'azienda. Sono quindi stati messi a dimora ceppi di Pinot Gris e Gewurztraminer al fine di offrire al consumatore sia vini bianchi che vini rossi. Nel panorama dei vitigni a bacca rossa, dopo l'abbandono del Pinot nero ampiamente coltivato in precedenza, quasi l'intera superficie ospita ceppi indigeni quali il Petit Rouge, il Broblanc (biotipo locale del Cornalin), il Fumin e la Premetta.

Recentemente riscoperto e valorizzato un antico vitigno: il Neret

Per informazioni e contatti:

Fraz. Cheriettes, 20
11010 Aymavilles (AO)
Cell: +39 339 8433452
Email: gerbelle@hotmail.it

L'azienda agricola Teppex Manuel

Teppex Manuel è il viticoltore con la produzione più limitata, ma la tenacia e l'iniziativa che sta profondendo nell'impresa lascia immaginare un rapido e positivo consolidamento aziendale.

Alcuni anni addietro rileva l'azienda agricola del nonno Graziano di circa 3500 mq nella zona delle Cretes e Champagnole, zone particolarmente interessanti all'interno del comune di Aymavilles.

Attualmente produce 3000 bottiglie di Gamay DOC, l'origine di questo vitigno è francese, della zona del Beaujolais molto radicato su questo territorio da parecchio tempo. Insieme al Gamay si segnala un "Torrette" dalle antiche origini locali con particolare profumo di rosa selvatica.

Il quantitativo limitato della produzione viene totalmente assorbito dai privati e alcuni alberghi della zona.

Manuel cura personalmente gli alveari di proprietà della famiglia e da questi ricava un prelibato miele di montagna che mette a disposizione dei suoi clienti. Particolarmente ricercato è il miele di rododendro e di castagno.

Per informazioni e contatti:

Teppex Manuel
Fraz. Dialley, 12
11010 Aymavilles (Ao)
Tel +39 0165 902370
Cell +39 329 1536864
Email mteppex@alice.it

Torna su